Questo sito utilizza cookie tecnici di sistema per permetterti una navigazione ottimale.

Se sei afflitto da problemi di obesità a qualsiasi livello e non sei mai riuscito a risolverli definitivamente con le normali diete ipocaloriche o se ricerchi uno stato di benessere generale per il tuo organismo e la possibile scomparsa di una serie di piccole e grandi patologie, insospettate conseguenze delle protratte intolleranze alimentari, ti proponiamo di prendere informazioni sulla dieta  del dott. Palagi che  trae la sua unicità dalla combinazione dei risultati del cytotest e da una modalità alimentare, frutto di lunghi studi e molta esperienza sul campo

cytotest articolo

Il cytotest è una prova alimentare sul sangue che individua le intolleranze alimentari del soggetto sottoposto al test. Da non confondersi con le allergie, in quanto reazioni cellulari anziché anticorpali, le intolleranze possono essere causa di moltissime manifestazioni cliniche. Il cytotest e la conseguente modalità alimentare hanno come scopo la risoluzione di problematiche quali principalmente l’obesità resistente alle comuni diete ipocaloriche, astenia persistente, cefalea, ipertensione, eruzioni cutanee, dolori addominali, meteorismo, stipsi, diarrea, alvo alterno, mialgie, rapide oscillazione di peso, artralgie, edema mattutino di viso e mani.

L’accumulo delle intolleranze può stressare l’organismo ed interferire sul metabolismo Il cytoyest è un esame molto particolare che necessita l’impiego di biologi specializzati nell’analisi suddetta; inoltre può richiedere anche un’ora di applicazione, in quanto mette a confronto i leucociti con ben 51 alimenti. Una ditta di S.Marino mette a disposizione un kit, di cui detiene il brevetto. Il test è notificato al Ministero della Salute.